Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Il primo derby non si scorda mai

Certe prime volte non possono essere dimenticate. E il primo derby in Serie A rientra, ovviamente, tra queste. Pochi giorni fa vi avevamo raccontato la prima stracittadina della Capitale, decisa da un gol di Rodolfo Volk, il Sigghefrido di Campo Testaccio (la sua storia, dal finale triste, potete leggerla qui). Oggi invece è andata in scena un'altra prima volta: quella tra la Roma Femminile e la Lazio Femminile.

Primo derby in Serie A, vinto proprio dalla compagine giallorossa allenata da mister Spugna. 3 a 2 il risultato finale, contro una Lazio penultima in classifica.
Si conclude così un ottimo girone d'andata per le ragazze della Roma, che agganciano il Sassuolo al secondo posto con 25 punti, a 5 di distanza dalla Juventus capolista.

Il match parte subito bene per le padrone di casa che vanno in avanti grazie alle reti di Pirone e Bernauren. Al 35esimo Visentin accorcia le distanze per la Lazio Femminile che trova il pareggio alla ripresa grazie al calcio di rigore realizzato da Martin e concesso per un fallo di mani di Guglielmo. La Roma femminile però reagisce: prima sfiora il gol con Lazaro e Swaby, poi trova il 3 a 2 grazie a un calcio di punizione di Glionna.

"Non abbiamo iniziato in maniera molto serena, ma ci sta - ha raccontato il mister Alessandro Spugna ai microfoni dei canali ufficiali della Roma - Questa era una partita particolare e in queste occasioni qui i punti in classifica non fanno la differenza. L'abbiamo portata a casa e questo era l'importante. Ora la classifica ci vede lì, al secondo posto. E giocheremo tutte le partite come finali per arrivare a un risultato importante". 

Il tecnico continua così: "Siamo molto felici, la società, lo staff, le giocatrici. Merito del club aver allestito questa squadra. Oggi ci togliamo una grande soddisfazione di mettere un granello di sabbia in questa storia. Era il primo derby, e questo rimarrà, anche se non abbiamo giocato benissimo"

Infine, una nota negativa. La capitana della Roma Femminile, Elisa Bartoli, ha denunciato sui suoi canali social un gesto di inciviltà e di violenza da parte di alcuni tifosi biancocelesti: al momento dell'uscita dal campo, infatti, la calciatrice ha trovato la sua auto rigata. "Volevo ringraziare quei poveracci dei tifosi laziali per avermi rigato tutta la macchina! Davvero complimenti, siete il brutto del calcio. Siete riusciti a dimostrarlo anche oggi! Tanto tra poco tornerete nella serie che vi compete! B. Ci vediamo al ritorno! Roma ha vinto!! Dentro e fuori dal campo!" questo il suo messaggio, in una storia su Instagram.

Lo sfogo di Elisa Bartoli, capitana della Roma Femminile

Dizionario Romanista: Terremoto
In Europa va sempre in scena la Roma dei paradossi
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...