Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

In Europa va sempre in scena la Roma dei paradossi

Distrutta dai media. Insultata preventivamente prima che possa dar troppo fastidio a certe squadre. Ostaggio delle proprie fragilità nelle gare più importanti. Bersagliata da arbitraggi orripilanti. Sfortunata sotto porta in molte partite. In grado di sparire dal campo tante altre volte, vittima di un vortice di splendida incoerenza. Una compagine che alterna buone vittorie a pesanti sconfitte senza pareggiare mai.

Questa è la Roma. Tutto deve essere nitido e senza sfumature opache per i giallorossi. Tragicità totali si mescolano a risultati sportivi non scontati. La squadra capitolina, vincendo per 2 a 3 con il CSKA Sofia in Bulgaria, anche se in maniera un po' rocambolesca nel finale, ha centrato giovedì il primo posto nel proprio girone di Conference League, volando direttamente agli ottavi ed evitando uno scomodo spareggio con una terza proveniente da uno dei gironi dell'EL.

LEGGI ANCHE: LA LETTERA (BELLISSIMA) DI PELLEGRINI ALLA ROMA

Il tutto con il contributo decisivo del clamoroso stop del Bodo, inciampato in un incredibile 1 a 1 con lo Zorya, club ucraino non particolarmente temuto dagli stessi norvegesi sotto il profilo della tecnica e della corsa. Ma la Roma il suo dovere lo ha fatto in una esperienza che sul campo ha lasciato un sanguinoso 6 a 1 subito proprio col Bodo, trasferte in posti sperduti nonché raggelanti e le paure provate fino all'ultimo di affrontare un turno aggiuntivo di Conference particolarmente delicato. Parliamo dell'ottava qualificazione consecutiva agli ottavi di finale dei giallorossi in una competizione europea.

Una tradizione ininterrotta dal 2014-2015 che testimonia una continuità internazionale inedita nella storia della Roma. Il club, coniugando questo risultato con le 2 semifinali continentali disputate negli ultimi 4 anni, ha addirittura centrato il dodicesimo posto nel ranking UEFA con tutto il prestigio che ciò comporta visto che delle italiane in tale classifica solo la Juve è avanti all'ottavo posto, mentre delle altre connazionali seguono al ventitreesimo posto l'Inter, al ventiquattresimo il Napoli e al venticinquesimo l'Atalanta.

Al netto delle imbarcate subìte purtroppo con eccessiva periodicità in Europa, i giallorossi sono riusciti, assieme alla Juve, a portare avanti il nome dell'Italia nel Vecchio Continente in modo molto più dignitoso delle altre famigerate corazzate nostrane forti in patria e debolucce nelle Coppe. 

Il primo derby non si scorda mai
La lettera (bellissima) di Lorenzo Pellegrini alla...
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...