Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu

Il Vangelo attraverso il calcio

La storia di Don Paolo De Grandi, il sacerdote calciatore   Paolo De Grandi era nato il 6 giugno del 1970. Se il calcio fosse un vino, il 1970 sarebbe una grande annata e probabilmente l'anno di nascita ha influito sulla sua vita. Paolo, da ragazzo era una promessa delle giovanili del

Ciao Vito, inventore della bicicletta

Se n'è andato un eroe del calcio minore, Vito Chimenti, bomber di Catanzaro, Pistoia e Avellino ma soprattutto di Palermo.  Molti anni prima di Neymar, diciamo pure qualche decennio, un attaccante italiano inventò "la bicicletta", giocata a cui ricorre spesso il campione brasiliano. Si tra

Gustavo Giagnoni, l'uomo col colbacco

Il colbacco in testa e la sigaretta in bocca, la storia di Gustavo Giagnoni, dalla Sardegna a Mantova, passando per Roma, Milan e Torino. Attratto da un tipo di cappello che non vedevo più da tempo, mi fermo davanti a una vetrina di un negozio d'abbigliamento. Lo fisso sulla testa di un ma

Diobo' Marco, ci manchi

Undici anni fa, il 23 ottobre 2011, Marco Simoncelli perde la vita durante il GP della Malesia a Sepang.  Negli occhi il riflesso del tuo inconfondibile sorriso, a cui volge la nostra mente ogni qualvolta sia alla ricerca di una fonte di felicità pura, così come sei tu. Quei riccioli compressi

In ricordo del Barone

L'8 ottobre 1922 nasceva Nils Liedholm, il Barone del calcio che trionfò con Milan e Roma.   Molto prima del tiki-taka, che molti spacciano per un'invenzione geniale, c'era la ragnatela. Uno dei padri della ragnatela è stato Nils Liedholm ma l'allenatore svedese, non amando mettersi in mos

Quando la Roma sconfisse la Cremonese 9 a 0

Il turno di Serie A mette davanti di nuovo, dopo 26 anni dall'ultima volta, Roma e Cremonese. Ma è un altro il grande precedente tra le due squadre: quello dell'ottobre 1929. Era il 1996 l'ultima volta che la Roma ospitò, allo Stadio Olimpico, la Cremonese. Finì 3 a 0, con reti di Di Biagio, Balbo e

L'ultimo miracolo di Garellik

Claudio Garella se n'è andato. L'ex numero 1 di Hellas Verona e Napoli aveva 67 anni, da qualche giorno si era sottoposto a un intervento chirurgico al cuore. Portiere folle, tecnico, unico. Lo ricordiamo così, a pochi giorni dall'inizio di un campionato che, alla prima, mette di fronte proprio le d

Aeroplanino, Nanu, Principino. Quando i soprannomi diventano (quasi) più importanti del nome.

A chi non è mai capitato di dare un soprannome un calciatore perché aveva il nome impronunciabile o per una caratteristica fisica o per il suo modo di stare in campo?Nell’articolo di oggi vediamo alcuni dei soprannomi dati a celebri calciatori. Il Piscinin – Franco Baresi Uno dei migliori difen

In ricordo del CIV

Calcio, basket e giornalismo ma anche teatro, passione, impegno per la città. Gianfranco Civolani era tutto questo.  Nell'olimpo dei grandi giornalisti sportivi del nostro Paese, accanto a figure leggendarie come i tre Gianni (Brera, Clerici e Mura), Antonio Ghirelli, Angelo Rovelli, Bruno Rasc

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...